L’importanza delle energie rinnovabili nel post Covid-19

Il Covid-19 ha messo il mondo in pausa.
Prima di tutto ciò, il dibattito sulle tematiche energetiche mirava ad un obiettivo: completa decarbonizzazione entro il 2050.
Oltre la tragicità dell’aspetto umano, il coronavirus è stato ed è anche un colpo letale al capitalismo. Ma nella sua violenza, ci ha insegnato a comprendere meglio limiti e possibilità.
E da sospesi, a guardarci intorno ed osservare con occhio più attento ciò che ci piace e quello che invece vorremmo modificare, sia nel nostro modo di vivere che in quello con cui gestiamo, o sfruttiamo, le risorse del mondo.

Pandemia ed energie rinnovabili

Tra le molte evidenze che il Covid-19 ci ha reso chiare c’è l’esigenza di avere una società resiliente, nelle reti e nei sistemi.
Con una filiera corta, capace di essere un elemento strategico per il paese e nel contempo di ridurre, se non eliminare, la dipendenza da fonti di approvvigionamento che arrivano da km di distanza.

Energie rinnovabili come chiave per uscire dalla crisi Covid-19

Il dibattito post lockdown è sulla ripresa e sulle misure di stimolo che devono favorire lo sviluppo economico. Da più parti arriva l’indicazione di puntare sulle rinnovabili, come reale alternativa alla transizione energetica per mettere il mondo su una strada più sicura dal punto di vista climatico, ma anche come occasione di business e opportunità per reinventare la società.

Possiamo parlare di una nuova società fatta di solidarietà globale, come ha indicato Slavoj Zizek, filosofo sloveno, ricercatore e critico del sistema capitalistico.
O di energie rinnovabili come chiave per uscire fuori dalla crisi con enormi ricavi, come ha indicato l’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (Irena).
Nel report Global Renewables Outlook viene mostrato che la decarbonizzazione del sistema energetico, oltre a contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030, può dare un forte stimolo alla ripresa a breve termine, creando società autonome ed inclusive e posti di lavoro.
Il documento prospetta anche alcuni dati significativi: investire 110 trilioni di dollari in energia rinnovabile può far aumentare di 98 trilioni di dollari in guadagni complessivi sul PIL globale entro il 2050, quasi quadruplicando l’occupazione in energia rinnovabile a 42 milioni, in efficienza energetica a 21 milioni.

Energie rinnovabili e rinnovata quotidianità

Tra i motivi per cui le rinnovabili possono avere un ruolo fondamentale nella ripartenza post Covid-19 c’è l’impatto sul settore turistico, ristorativo, negli uffici, le aziende di produzione, la pubblica amministrazione, i servizi ed il comparto residenziale e il come la svolta green, in questa nuova quotidianità, possa agevolare la ripresa e alleggerire i costi.
La visione di un nuovo futuro a breve termine gioca su immagini di distanziamento sociale e implementazione degli automatismi: apertura di porte automatiche, illuminazione a sensori, igienizzanti, asciugamani e dispenser automatici, areazione forzata e presenza di scambiatori d’aria e tutto quanto è possibile per evitare il contagio. Che, di contro, consuma molta energia.
Un fabbisogno che le energie rinnovabili possono soddisfare, ottimizzando risorse e bollette.

Un mondo diverso da quello a cui siamo abituati e che probabilmente ci spaventa e forse ci intristisce.
Ma resilienza è la capacità di affrontare un evento traumatico riorganizzandosi positivamente.
Abbiamo le risorse e l’intelligenza per farlo. E vogliamo credere che dalle difficoltà possano nascere occasioni di crescita ed evoluzione.
Il futuro è green. Scopri le opportunità con noi. Siamo a tua disposizione per informazioni, dubbi e consulenze gratuite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gentile Cliente,
SERVICETEC ha adottato tutte le misure necessarie per tutelare la salute e la sicurezza dei Clienti, dei loro tecnici e dei propri collaboratori, in ottemperanza alle disposizioni del  Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo ed alle raccomandazioni delle Autorità.

Consapevoli di quanto sia strategico poter disporre della risorsa energetica soprattutto in situazioni emergenziali come quella che stiamo affrontando, siamo pienamente OPERATIVI sia durante l'abituale orario di lavoro, sia telefonicamente sia per posta elettronica.

I migliori saluti. Servicetec Srl