Ecobonus condomini 2018: bollette tagliate del 60%

ecobonus condomini 2018

Anche quest’anno con la Legge di Bilancio 2018 il Governo ha rinnovato il bonus condomini che incentiva la riqualificazione energetica dei condomini, volta sia a ridare uno slancio alla filiera edilizia e all’occupazione, sia a ridurre i consumi energetici fino al 60%.

Stime recenti ci dicono che i condomini in Italia sono oltre 1 milione, molti dei quali costruiti intorno agli anni ’50 e ’60, su cui non è mai stato realizzato alcun intervento di efficientamento energetico.

Gli incentivi dell’Ecobonus condomini 2018 mirano proprio ad incoraggiare tali lavori, per una maggiore attenzione all’ambiente e ai costi in bolletta, con un considerevole risparmio in detrazione Irpef.

Vediamo meglio come funziona, dunque, l’Ecobonus condomini 2018 e come poterne usufruire.

Cosa prevede l’Ecobonus condomini 2018

ecobonus condomini 2018Prima di tutto, grazie alla Legge di Bilancio, l’Ecobonus condomini non durerà 1 anno, bensì 5 anni e, dunque, fino al 2021. Oltre a ciò, il bonus prevede un aumento della percentuale di sconto in base al grado di efficientamento energetico raggiunto con i lavori.

In particolare:

  • Se l’intervento viene effettuato anche sull’involucro edilizio per più del 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio stesso, la detrazione sarà pari al 70%.
  • Se l’intervento determina un miglioramento delle prestazioni energetiche invernali ed estive la detrazione per i condomini sarà del 75%.

Il tetto massimo su cui è applicabile il bonus condomini è di 40.000 euro per unità abitativa. Per poter ottenere la detrazione Irpef, inoltre, è necessario che venga eseguita una perizia dell’immobile, con il rilascio di una dichiarazione sostitutiva di certificazione su cui l’Enea effettuerà i dovuti controlli.

La detrazione sale all’80% nel caso di interventi realizzati nelle zone sismiche 1, 2 e 3, finalizzati a ridurre anche il rischio sismico, determinando il passaggio ad una classe inferiore di rischio.

Se i lavori determinano, invece, il passaggio a 2 o più classi inferiori di rischio, il bonus aumenta fino all’85%. Il tetto massimo di spesa su cui è applicabile la detrazione ammonta a 136.000 euro per unità abitativa.

Quali interventi sono previsti dall’Ecobonus condomini 2018

Le aliquote di detrazione dal 70% al 75% riguardano:

  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco
  • pompe di calore
  • sistemi di building automation
  • collettori solari per produzione di acqua calda
  • scaldacqua a pompa di calore
  • generatori ibridi, cioè costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro.

Scopri come usufruire dell’Ecobonus condomini 2018 da ServiceTec

Gli Ecobonus del 70% e del 75% potranno ridurre i consumi fino al 60% del totale, un grande risparmio, con un investimento che potrà essere recuperato in soli 6 anni e mezzo.

Richiedi una consulenza agli esperti ServiceTec e scopri tutti i vantaggi dell’Ecobonus condomini 2018 applicato ai pannelli solari e agli impianti fotovoltaici. Vieni a trovarci nella nostra sede, in Z.I. S. Scolastica, Via E.Flaiano, a Corropoli (Teramo) oppure contattaci allo 0861 839230. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.